Prosegue "Scuola Genitori" per sostenere i genitori nel loro ruolo educativo : i due incontri di febbraio e marzo

Informazioni Generali

  • 2 febbraio e 2 marzo 2023
  • I due nuovi eventi del 2023

Continua il percorso “Scuola Genitori”, un ciclo di quattro incontri aperti e gratuiti con professionisti esperti del CPP (Centro Psico Pedagogico per l’educazione e la gestione dei conflitti), dedicato a madri e padri per sostenerli nel loro ruolo educativo. 

I due incontri si terranno giovedì 2 febbraio e giovedì 2 marzo, dalle ore 20.30 alle ore 22.30, presso la Cascina Dugnana, via Aldo Moro 19, Pioltello.

Il primo incontro, “Utilizzo del digitale. Regole, opportunità e limiti” sarà condotto dalla consulente educativa e formatrice del CPP Laura Petrini.

E' necessario uscire dal dibattito "digitale sì - digitale no" per interrogarsi in modo costruttivo su rischi e utilità delle nuove tecnologie. Educare ad una gestione competente del digitale significa inanzitutto recuperare il proprio ruolo educativo, una responsabilità genitroriale che si traduce nella definizione di regole, limiti ed opportunità.

Il secondo appuntamento, a cura di Daniele Novarra, pedagogissta e direttore CPP,  sarà orientato a “Scuola e famiglia: un'alleanza strategica”, ovvero come creare un'alleanza educativa tra scuola e famiglia che sappia creare una comunità educante condivisa, dove i ruoli reciproci siano rispettati.

«Da assessore ai Servizi Sociali, ma anche da padre so che nel quotidiano ogni famiglia fronteggia piccole e grandi difficoltà nella gestione ordinaria e straordinaria dei figli per cui tutti noi genitori necessitiamo di strumenti utili per comprendere situazioni che possono venire a crearsi durante la loro crescita - commenta Mirko Dichio, Assessore ai Servizi Sociali ».

«L’idea di supportare la genitorialità è nata da un confronto profondo con gli insegnanti e le istituzioni scolastiche - specifica Jessica D’Adamo, Assessora alla Scuola -. Pensiamo la scuola come una comunità in cui coinvolgere anche i genitori per un progetto comune di educazione dei ragazzi. In un periodo complesso come quello che stiamo vivendo, a causa del lockdown e della presenza massiccia delle nuove tecnologie, vogliamo sostenere i genitori attraverso il dialogo con figure esperte nell’ambito educativo che possano rispondere alle loro domande e bisogni. Ci piacerebbe che possa essere solo l’inizio di un percorso annuale per affrontare e sviluppare insieme altri molteplici temi, dall’alimentazione alla sicurezza».

torna all'inizio del contenuto