IMU IMPOSTA MUNICIPALE UNICA ANNO 2022

Informazioni Generali

  • 25 novembre 2022
  • SCADENZA PAGAMENTO SALDO 16 DICEMBRE 2022

Il versamento del saldo deve essere effettuato entro il 16 dicembre 2022, pari all'imposta dovuta per il secondo semestre, calcolato sulla base delle aliquote e detrazioni 2021, rimaste invariate anche per l’anno 2022, come approvate dal Consiglio Comunale con deliberazione n 25 del 28/03/2022.

I contribuenti potranno, pertanto, rivolgersi direttamente alle proprie Associazioni e Caf di riferimento o utilizzare il calcolo Online disponibile sul sito Istituzionale utilizzando il seguente software di calcolo per determinare l’imposta e stampare il modello F24 per il pagamento, che può essere effettuato presso uffici postali, banche e online.

Il programma effettua il calcolo sulla base dei dati dichiarati dal contribuente: è pertanto necessario che il contribuente controlli con cura tutti i dati degli immobili indicati, il Comune di Pioltello non è responsabile di errori dovuti all’inserimento di dati non esatti o ad errata interpretazione dello schema di calcolo.

Si ricorda che il codice Ente del Comune di Pioltello è G686.

 

NOVITA’IMU 2022

 

PENSIONATI RESIDENTI ALL'ESTERO

La novità più rilevante è la riduzione dell'IMU per i pensionati residenti all'estero con pensione maturata in regime di convenzione internazionale che per il 2022 è ridotta al 37,5% rispetto al 50% del 2021(Art.1, comma 743, della Legge 234/2021)

ESENZIONE IMU "IMMOBILI MERCE”

A decorrere dal 1° gennaio 2022 sono esenti dall’IMU i fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita, finché permanga tale destinazione e non siano locati.

Resta obbligatoria la presentazione della dichiarazione IMU a pena di decadenza. (Art.1, comma751, della L.160/2019)

ESENZIONE IMMOBILI DELLA CATEGORIA CATASTALE D3

Per il 2022, così come per il saldo 2020 e per l’anno 2021, resta confermata l’esenzione dal versamento IMU per gli immobili destinati a spettacoli cinematografici, teatri e sale per concerti e spettacoli (ossia gli immobili rientranti nella categoria catastale D/3), a condizione che i relativi proprietari siano anche i gestori delle attività ivi esercitate (Art.78, comma 1, lett. d), e comma 3 del DL 104/2020)

torna all'inizio del contenuto