Comune di Pioltello
Fotografia Notizie
28 Giugno 2013

"Premio Isimbardi" alla Croce Verde di Pioltello

All’associazione pioltellese il più alto riconoscimento della Provincia di Milano.

Giovedì 27 giugno, alle ore 18.00 presso il Cortile d’Onore di Palazzo Isimbardi, la Croce Verde di Pioltello ha ricevuto il Premio Isimbardi, l’onorificenza assegnata dalla Provincia di Milano ad enti ed associazioni legati al territorio milanese. Il premio è stato consegnato, per mano del Presidente della Provincia di Milano Guido Podestà, al Presidente della Croce Verde Pierangelo Lazzari, nell’ambito della Giornata della Riconoscenza.
La Croce Verde di Pioltello nasce nel 1974, grazie ad un gruppo di cittadini che si riuniscono in forma associativa dando origine all’omonima Pubblica Assistenza. La forte e radicata presenza sul territorio e il gran numero di volontari permettono all’associazione di garantire il servizio assistenziale in modo costante e puntuale. Oltre a svolgere interventi sanitari e socio-assistenziali, la Croce Verde di Pioltello promuove iniziative di formazione ed informazione sanitaria e di prevenzione della salute per le scuole e i cittadini di Pioltello. Per queste ragioni, nel 1998 è insignita della benemerenza cittadina

 

Alla cerimonia di premiazione era presente, a rappresentanza dell’Amministrazione Comunale, l’Assessore Raffaele Villani, che ha dichiarato: «Da assessore e da pioltellese mi sento particolarmente orgoglioso di questo riconoscimento che la Provincia di Milano ha consegnato alla Croce Verde di Pioltello. Un premio che riconosce lo straordinario impegno di questa associazione, che da quasi quarant’anni è presente sul nostro territorio con attività di pubblica assistenza ed educazione socio-sanitaria. Dopo la benemerenza cittadina, segno del costante sostegno nel tempo da parte dell’Amministrazione Comunale, anche la provincia riconosce l’importanza di attività di soccorso sul territorio milanese. Un grazie al Presidente Lazzari e a tutti i volontari che, ieri come oggi, hanno reso e rendono possibile questa straordinaria realtà».
 

Documenti associati

Per visualizzare i documenti in formato PDF è necessario aver installato l'ultima versione di Acrobat Reader, disponibile gratuitamente sul sito www.adobe.it
Per scaricare il download di OpenOffice accedere a www.openoffice.org