Comune di Pioltello
Fotografia area Comunicazione
31 Marzo 2016

Pioltello a tavola

Una mensa cittadina per persone e famiglie in difficoltà

Pioltello, 31 marzo 2016 – Il 4 aprile nasce il progetto "Pioltello a Tavola". Il progetto porterà alla realizzazione di una mensa cittadina per persone e famiglie in situazione di difficoltà. I partecipanti saranno individuati dal Servizio Sociale del comune di Pioltello. Il progetto terminerà la sua prima fase sperimentale il 30 giugno 2016.

L’iniziativa è organizzata di comune accordo tra il Comune di Pioltello, la Caritas cittadina, il progetto Propolis, la Cooperativa Arti & Mestieri Sociali Onlus e l’azienda Sodexo e contribuirà a sostenere persone che attraversano una fase di fragilità, anche attraverso il recupero di cibo, prodotto dall'azienda concessionaria del servizio di refezione scolastica e pasti sociali per il territorio e non consumato, che, altrimenti, andrebbe perso.

Gli operatori e i volontari del progetto "Pioltello a tavola" serviranno dal lunedì al venerdì, presso un locale del Centro “Lazzati” in via A.Moro 3, di proprietà della Parrocchia Sant’Andrea, venti pasti caldi e gestiranno momenti di condivisione e socialità.

Chiunque voglia collaborare all'iniziativa può contattare le segreterie delle quattro Parrocchie di Pioltello o la Caritas cittadina.

Terminati i tre mesi di prova, saranno valutati i risultati e apportate le modifiche necessarie con l’obiettivo di rilanciare l’attività a partire dal mese di settembre.

“E' un risultato importante per la nostra Città frutto di una positiva sinergia tra i Servizi Sociali Comunali, la Caritas Cittadina, il Terzo Settore e un'Azienda privata che consente di sostenere famiglie e singoli in difficoltà in una logica di presa in carico complessiva, nonché di contenere lo spreco alimentare, come previsto dal Protocollo siglato dall'Ente nel mese di settembre 2015 all'interno delle azioni di EXPO2015” è il commento del Commissario Straordinario dott.ssa Alessandra Tripodi.

Documenti associati

Per visualizzare i documenti in formato PDF è necessario aver installato l'ultima versione di Acrobat Reader, disponibile gratuitamente sul sito www.adobe.it
Per scaricare il download di OpenOffice accedere a www.openoffice.org