Comune di Pioltello
Fotografia area Comunicazione
15 Novembre 2012

PIANO DEL DIRITTO ALLO STUDIO: PUNTARE SUL TERRITORIO E SUI RAPPORTI CON LE SCUOLE

Dopo l’approvazione in Consiglio Comunale, l’Assessore Fiorenza Pistocchi fa il punto sull’investimento dell’Amministrazione Comunale per le scuole pioltellesi per l’anno 2012/2013

Pioltello, 15 novembre 2012 – Il Consiglio Comunale di Pioltello ha approvato, nella seduta di giovedì 8 novembre, il Piano di Diritto allo Studio per l’anno scolastico 2012/2013. L’Amministrazione Comunale metterà a disposizione delle scuole pioltellesi 1.044.000 euro, di cui circa 680.000 sono erogati per servizi e attività previsti dalla Legge Regionale per il diritto allo studio del 20/3/80, come l’organizzazione della mensa, la fornitura di libri di testo e dei registri per le scuole primarie, e tanti altri aspetti che riguardano il funzionamento dei plessi scolastici. Il rimanente è dedicato al sostegno di scelte educative e formative che
l’Amministrazione considera prioritarie per le scuole e le famiglie di Pioltello.


«La difficile situazione della scuola italiana non dipende dalla volontà dei Comuni, ma da un mancato sostegno dei governi precedenti e attuali alla scuola pubblica, vista solo come una voce di spesa e non, come dovrebbe, come un investimento per il futuro dei nostri bambini e ragazzi. Per questo motivo difendo il Piano del Diritto allo Studio 2012-2013, perché nonostante la crisi economica e le difficoltà di bilancio siamo riusciti ad esprimere compiutamente quello che la nostra coalizione di centro-sinistra ha dato come obiettivi per l’ambito scolastico – dichiara l’Assessore alle Politiche Educative Fiorenza Pistocchi - non si tratta quindi di un piano limitato, ma è un progetto che deve fare i conti con la realtà. Per questo motivo l’erogazione di una parte dei fondi avverrà nella seconda parte dell’anno scolastico. Rispetto allo scorso anno abbiamo arricchito l’offerta formativa con corsi e attività offerti da vari settori del Comune, gratuitamente da associazioni culturali e sportive, da enti privati e da ditte del territorio, che hanno raccolto il nostro appello a collaborare con noi. Abbiamo ricevuto la risposta che ci aspettavamo dalla società civile, che ci sostiene nell’operare a favore del mondo scolastico».

Il Comune ha stanziato fondi consistenti anche per altri progetti che riguardano le scuole. «Le scuole paritarie per l’infanzia – continua l’Assessore Pistocchi – che forniscono un importante servizio per le famiglie, le occasioni di orientamento scolastico come l’Orientaday, la valorizzazione dei talenti dei migliori studenti con le borse di studio, i progetti e le attività che favoriscono le pari opportunità per tutti, come elemento di garanzia
dell’equità sociale».


Un’importante novità arriva invece dai rapporti con i dirigenti scolastici, che si sono consolidati e hanno visto la creazione di sinergie e progetti comuni sulle scuole: «L’obiettivo, in questo ambito, è fornire un servizio che venga riconosciuto come un “sistema scuola” di Pioltello – conclude l’Assessore Pistocchi – I primi risultati di tale confronto si sono visti subito, con la definizione di un calendario scolastico il più possibile uniforme e la collaborazione per il progetto delle attività per contrastare l’insuccesso scolastico».

Documenti associati

Per visualizzare i documenti in formato PDF è necessario aver installato l'ultima versione di Acrobat Reader, disponibile gratuitamente sul sito www.adobe.it
Per scaricare il download di OpenOffice accedere a www.openoffice.org